Lavoro

vai alla sezione

Anche se la chirurgia e le pillole dimagranti sono le opzioni scelte come fare per perdere peso velocemente da molte persone per perdere così tanto peso velocemente, fare dei cambiamenti
Questa sezione è destinata alla branca del diritto del lavoro e persegue lo scopo di mettere in luce le diverse problematiche riscontrabili in questo settore con particolare riferimento alle evoluzioni legislative in materia.

Istruzione

vai alla sezione

Quest’area è dedicata ad aspetti oggetto di frequente contenzioso in ambito amministrativo inerenti, in particolare, il diritto allo studio e l’accesso alle forme di abilitazione accademiche strettamente connesse al ramo dell’istruzione.

Altri diritti

vai alla sezione

Questa categoria mira a costituire un osservatorio sulle novità normative e giurisprudenziali di maggior rilievo ed interesse, la cui violazione è suscettibile di avere una più o meno pressante incidenza sulla vita dei cittadini.

Editoriale

  • a cura dell'Avvocato Michele Bonetti
    Vizio dell’anonimato: il peccato originario
    Vizio dell’anonimato: il peccato originario Correva l’anno 2007 ed in un test, molto similare a quello attuale, venivano adottate modalità di svolgimento della prova non sufficienti a garantire l’anonimato. Nel test del 2007, pregno di brogli e procedimenti penali riuniti dalla Procura di Roma per le varie sedi universitarie della Repubblica, il problema nasceva dalla presenza all’interno della scheda anagrafica, oltre al nome e cognome del candidato, di un codice alfanumerico posto immediatamente sotto il codice a barre. L’alto Commissario per l’Anticorruzione propose così l’eliminazione di detto codice: levando quella semplice riga dal test l’anonimato non sarebbe più stato leso. Come del resto accade in quasi tutti gli altri concorsi pubblici le cui prove preselettive iniziano col test. Il codice a barre, infatti, rimane comunque leggibile, nel senso che dalla lettura ottica si evince proprio il codice segreto; basta un qualsiasi smartphone dotato di un’applicazione gratuita scaricabile da Google per leggere tali codici; proprio come…
Osservazioni sulla Legge di Riforma del Processo Penale alla luce del Disegno di Legge approvato il 15 marzo 2017
Pubblicato in Altri diritti

La Riforma del Processo Penale implica, in sede di lavori parlamentari, la disamina certosina di tanti aspetti inerenti la libertà della persona 

SMART WORKING: UNA NECESSITA’ PIU’ CHE UN’OPZIONE
Pubblicato in Lavoro

Sempre più nel mondo di oggi si avverte la mancanza del tempo. Tempo per la famiglia, tempo per se stessi, tempo per il tempo libero. 

Giornalismo responsabile: Corte EDU, Brambilla e altri c. Italia
Pubblicato in Altri diritti
La libertà di espressione rappresenta la più alta manifestazione dei diritti primari e fondamentali che ha traghettato gli Stati moderni verso la società della comunicazione. 
LEGGE 76/2016 LE UNIONI CIVILI: LE NOVITÀ
Pubblicato in Altri diritti

Le unioni civili e i contratti di convivenza sono divenuti legge.

DIA E SCIA: EVOLUZIONE STORICO-NORMATIVA E RIFLESSIONI ALLA LUCE DELLE MODIFICHE APPORTATE DALLA L. N. 124/2015 (C.D. LEGGE MADIA)
Pubblicato in Altri diritti

L’art. 19 l. n. 241/1990 è stato oggetto, nel tempo, di plurimi interventi di riforma. L’attuale riforma Madia

REATI ECOAMBIENTALI: NOVITÀ DELLA LEGGE N. 68/2015
Pubblicato in Altri diritti

Pubblicata in Gazzetta Ufficiale 28 maggio 2015, n. 122, la Legge 22 maggio 2015, n. 68 rappresenta un'importante novità in tema di riforma dei reati ambientali.

L’Ue condanna l’Italia sulla prescrizione breve. Riflessioni a margine della sentenza dell’8/09/2015 n. C-105/14 della Corte di Giustizia UE, sez. Grande
Pubblicato in Altri diritti

La Corte di Giustizia, a seguito della domanda pregiudiziale interposta dal Tribunale di Cuneo

Il principio di conservazione degli atti giuridici con particolare riferimento agli atti amministrativi
Pubblicato in Altri diritti

1. Natura e caratteri del principio di conservazione degli atti giuridici

La necessità di preservare l’efficacia giuridica degli atti compiuti permea di sé gli ordinamenti di ogni tempo e luogo, quale dato implicito di natura logica prima ancora che giuridica[1].

Le nuove norme sui “licenziamenti economici” alla luce dei principi dettati dalla Costituzione, dalla normativa dell’Unione europea e dalle convenzioni internazionali
Pubblicato in Lavoro

1.- Il Jobs Act, ovvero una potenziale “rivoluzione” del diritto e del mercato del lavoro italiano

La recente pubblicazione dei primi due decreti attuativi del “Jobs Act” che tanto clamore mediatico ha registrato in questi giorni costituisce l’occasione per sviluppare alcune riflessioni sullo schema di decreto legislativo recante disposizioni in materia di contratto di lavoro a tempo indeterminato a tutele crescenti

La surrogazione di maternità: la natura ha smesso di essere la sola custode dei limiti biologici?
Pubblicato in Altri diritti

Note a margine della Corte di cassazione - Sezione I civile - Sentenza 11 novembre 2014 n. 24001

a. Il fatto. La vicenda parte dalle indagini di un Pm insospettitosi di fronte alla dichiarazione di nascita fatta dalla coppia che aveva presentato un certificato ucraino che li riconosceva entrambi come genitori biologici.